“liberiAMOci” con Egon Botteghi e Michela Angelini a Catania il 15 novembre p.v.

liberiAMOci-300x180Il sesso di nascita da secoli viene usato come pretesto per legittimare il maggior valore del maschio rispetto la femmina, la superiorità dell’uomo sulla donna. Il sessismo, come un temibile virus, muta e si adatta agli inevitabili cambiamenti sociali che ogni epoca comporta ed oggi, producendo stereotipi ad hoc, anche grazie al megafono dei mass media ed alla mercificazione dei corpi, la cultura sessista ha imparato ad insinuarsi perfettamente nel tessuto sociale fino a coincidere con quella che viene comunemente chiamata normalità. Ci sono però soggetti che si ribellano alla divisione binaria di sesso e ruolo, minando il concetto stesso di sessismo alla base: quali conseguenze avrebbero la legittimazione sociale e la parità di diritti per chi è spinto ai margini del sistema? Che ruolo possono avere persone transgender e gender non conforming, omosessuali, famiglie “non tradizionali” e famiglie mono ed omogenitoriali nella liberazione dagli stereotipi di genere?

Queste le riflessioni che saranno affrontate e ampliate nel corso dell’incontro “LiberiAmoci” a cui parteciperanno le/gli Anguan* Egon Botteghi e Michela Angelini.

L’evento si terrà a Catania venerdì 15 novembre in via Teatro Massimo 16.

A seguire cena vegan de La Cucina dei Colori (€ 7).

This entry was posted in general. Bookmark the permalink.