Marti Kheel – femminismo e liberazione animale – le connessioni – video

Ad un anno dalla scomparsa di Marti Kheel (19 novembre 2011), ne proponiamo un breve ritratto ed il video della relazione da lei tenuta all’annuale Animal Liberation Forum 2010 organizzato da CAT – Cease Animal Torture, presso la California State University, a Long Beach.
Marti Kheel nacque a New York nel 1948. A 12 anni inscena la sua prima protesta a favore degli animali, quando si rifiutò di farsi fotografare in un ritratto di famiglia che escludeva l’amato gatto. Divenne vegetariana nel 1973, consapevole di chi ci fosse dietro alla “carne”. Quattro anni dopo, a Montreal, entrò nell’Animal Liberation Collective, che la introdusse ai temi degli abusi perpetrati contro gli animali. In seguito divenne vegana, data anche l’ulteriore consapevolezza dei trattamenti subiti dagli altro-da-umani nel comparto agroalimentare e nella società tutta.
Nel 1982, trasferitasi in California, fonda con altre compagne il FAR – Feminists for Animal Rights, sperando di colmare il divario tra il movimento femminista e quello animalista. Negli anni successivi il FAR si diffuse  sia negli Stati Uniti che all’estero. Nonostante il FAR abbia cessato la sua attività,  il messaggio del collegamento e le similitudini degli abusi sulle donne e sugli altro-da-umani   ispira ancora molt* attivist*.
Numerosi sono stati i suoi scritti, ad iniziare dall’articolo del 1985 “The Liberation of Nature: A Circular Affair”, originariamente pubblicato  in Environmental Ethics, una critica femminista dell’etica ambientale.
Negli anni, scopo prioritario di Marti Kheel fu di sviluppare la filosofia olistica ecofemminista per poter accomunare i vari movimenti e le filosofie fmeministe, animaliste e ambientaliste. Kheel infatti era convinta che l’ecofemminismo offrisse un’autentica prospettiva olistica della visione del mondo. L’ecofemminismo può aiutarci a riconoscere la nostra empatia verso tutti i viventi, sostenendo  il rispetto e la pacificazione, oltre a proporre una diversa comprensione delle cause originarie dei problemi sociali,.
Poco prima di morire ha pubblicato il suo libro Nature Ethics: An Ecofeminist Perspective.

by strix
This entry was posted in animalismo, antispecismo, conferenze/corsi/workshop, ecofemminismo, ecovegfemminismo, liberazione animale, veganismo, video and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento